sabato 18 febbraio 2017

Istantanee dal Leynlared by Viola

In questi giorni gira il bel meme iniziato da Silvia. L'idea è quella di mostrare delle cartoline inviateci dai nostri personaggi. Il problema è che i miei mi riempirebbero quasi di sicuro di insulti. A parte Holmes e Watson, che maltratto certo, ma solo in limiti ragionevoli e comunque permetto anche loro di fare quel che più amano, risolvere dei crimini, gli altri miei personaggi potrebbero farmi causa per quel che tiro loro addosso. Preferisco evitare che si rivolgano direttamente a me e che prendano coscienza della loro natura di personaggi (troppo Pirandello in età adolescenziale deve avermi segnato). 
In compenso la bravissima Viola è andata come reporter nel Leynlared e nelle zone limitrofe e ha scattato alcune foto da cui ha tratto delle splendide illustrazioni.

Mappa di Valeria De Caterini,
la bravissima illustratrice delle antologie RiLL
Il Leynlared e le sue vicinanze è la zona del mio mondo mentale in cui sono ambientati gran parte dei miei racconti fantasy, compresi i quattro racconti finale dell'antologia La Spada, il Cuore e lo Zaffiro.

Dapprima Viola si è recata a sud nell'Impero di Mar-Tial e si è imbattuta nel racconto Elisandre, che potete leggere qui


Tre giorni dopo, quando giunsero al monastero, la bambina aveva fatto amicizia col cavallo e sedeva in sella davanti a Morn con in mano Tippy due. Era solo un sasso ricoperto di stoffa su cui erano stati disegnati due occhi e una bocca col carbone, ma se la bambina l’aveva promossa a bambola, bambola era.

Poi Viola si è recata a Nord, nel Leynlared, da qualche parte nella Ley del centro e si è imbattuta in Quello che gli uomini sognano, un racconto che è stato per qualche tempo on-line e ora si trova nell'antologia. Il protagonista è Amrod, lo stesso giovane che la bravissima Valeria De Caterini ritrae in copertina.

“Ehi, cosa vuoi per cena?”
La voce che aveva parlato era giovane e riscosse lo straniero dal suo quasi sonno. La cameriera fu una sorpresa. Più che graziosa, quasi elegante. Poteva avere al massimo sedici anni, ma sotto gli abiti si indovinava un corpo già da donna. Aveva un viso pulito, cosa notevole considerata la locanda, illuminato dal sorriso delle labbra sottili e gli occhioni verdi. Anche i capelli erano puliti, ricci, rossi, ribelli.

A questo punto non posso che ringraziare moltissimo Viola, che ha la mia ammirazione sconfinata, e invitarvi tutti nel Leynlared attraverso la mia antologia.
L'antologia è in questi giorni disponibile anche allo stand di Rill a BUK, a Modena, stand 8

18 commenti:

  1. L'impaginazione oggi fa le bizze, ma abbiate pietà, la pupattola mi richiama all'ordine.

    RispondiElimina
  2. Anche le foto non sono un granché sarebbe stato meglio fare uno scan ma come ha detto Teanar si tratta di istantanee scattate durante il viaggio. Peccato solo esser tornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me spiace invece per l'impaginazione, non riesco a capire perché uno dei disegni, che ha le stesse caratteristiche degli altri scappi fuori dai confini... Così come sono mi sembrano proprio degli appunti di viaggio, come quegli degli illustratori in territorio indiano nel XIX secolo.

      Elimina
  3. Dai ma che spettacolo. Grande soddisfazione da Viola. Sandra

    RispondiElimina
  4. In un fantasy l'illustrazione ha la sua importanza. Secondo me, a parte il me.me., queste "cartoline" dovrebbero aumentare di numero ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sola cosa che manca è il tempo, la voglia e le idee ci sarebbero... Quanto manca ancora alle vacanze??? 😭

      Elimina
  5. Molto belle le illustrazioni. Ma ormai alla bravura di Viola sono abituata! ;)

    RispondiElimina
  6. Bello il connubio fra parole e illustrazioni, cosa che ultimamente guardo con occhio "tecnico". ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sul blog qualcosa dei tuoi lavori: meravigliosi!

      Elimina
  7. Possibile che le mappe di mondi fantastici mi entusiasmino tanto? I disegni sono bellissimi, davvero. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I disegni sono splendidi e le mappe hanno sempre il loro perché!

      Elimina
  8. Io non ho partecipato al meme sulle Cartoline dai personaggi, pur commentando assiduamente quello degli altri. Ho paura che potrebbero arrivarmi non soltanto insulti dai miei personaggi, ma un vero sicario sullo stile degli Assassini inviati dal Vecchio della Montagna.

    Comunque... che belle illustrazioni! E la mappa è strepitosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Valeria, l'autrice della mappa, è un'illustratrice affermata. Viola lo diventerà!
      (Assassini io non so, ma pistolettate, pugnali avvelenati e varie armi contundenti mi sembrano probabili).

      Elimina