giovedì 30 giugno 2016

Il mio racconto sul Giallo Mondadori di luglio


Dai prossimi giorni sarà reperibile in qualsiasi edicola o in e-book, il Giallo Mondadori 3145 Quella casa nella brughiera. In coda troverete il mio racconto Aveva ragione Corto Maltese.

Sono felice perché finalmente i lettori potranno leggere un racconto diverso dagli ultimi che ho pubblicato, un lato della mia produzione che è rimasto un po' in ombra, ma che è al 100% mio.
Aveva ragione Corto Maltese si può definire una "commedia col morto". È un giallo, ma i toni sono assolutamente brillanti e ironici, anche se non manca una vena di malinconia.
Anche il protagonista si differenzia dai soliti protagonisti del giallo. Jo Museni è un immigrato ugandese, laureato in botanica, ma adattato al ruolo di giardiniere factotum in una villa diventata albergo di lusso. È uno sguardo un po' diverso, il suo, appartiene a una fascia di popolazione che la narrativa indaga poco e, se lo fa, la relega di solito nel drammone.
Per tutti questi motivi, sono assolutamente stra felice di portare i miei lettori fuori dalla Londra vittoriana (che pure amo tanto) per una vacanza con delitto in un hotel di lusso sul Lago Maggiore.

AVEVA RAGIONE CORTO MALTESE

"Lo sapevo che i miliardari sono tutti pazzi... Deve essere qualche cosa nell'inchiostro con cui stampano i loro dollari" (Corto Maltese, Una ballata del mare salato - H. Pratt)

In una villa sul Lago Maggiore riadattata ad albergo di lusso, d'estate si susseguono i matrimoni più stravaganti. Una coppia giapponese, ad esempio, vuole organizzare un finto matrimonio cattolico, con tanto di attore nel ruolo del prete, del resto pare che questa sia la moda del momento, per le coppie più abbienti del sol levante. Il vecchio attore assoldato per l'occasione, però, viene trovato morto proprio la mattina del grande evento. Tutto viene messo a tacere al più presto, ma urge trovare un sostituto! Dato che il giardiniere della villa ha un fratello prete, viene incaricato di prendere il posto del deceduto. E da quella nuova e non voluta posizione, Jo Museni ha anche modo di farsi qualche domanda sull'accaduto...

UNO SGUARDO DIETRO LE QUINTE – L'ANGOLO DELLE CURIOSITÀ
La cosa più improbabile di questo racconto, ovviamente, non è il giallo, ma il finto matrimonio giapponese con l'attore al posto del prete. Ebbene, l'idea mi è venuta dopo aver parlato con delle persone che sono state proprio a un evento simile. Non è una battuta. Venire in Italia e celebrare un finto rito matrimoniale cattolico è davvero un must per le ricche coppie giapponesi!

Se volessi uccidere mia suocera, dovrei fare proprio come l'assassino di questo racconto. Io a mia suocera voglio molto bene, ma dovendo nel mio tempo libro progettare omicidi, è inevitabili prendere ispirazione da chi ho attorno (ok, potete sentirvi inquietati).

Io nella mia testa ragiono sempre in grande. Jo Museni è senza dubbio il personaggio più lontano da me che abbia mai utilizzato e probabilmente non potrei gestirlo sul lungo periodo. Però nella mia testa c'è tutta una serie di storie con lui come protagonista (un altro racconto è già scritto, ma è al momento inedito). Da amante del fumetto quale sono, ognuna di queste storie dovrebbe avere un richiamo nel titolo a Corto Maltese. Ad esempio il racconto inedito si intitola Ballata per foglie e stelle cadenti. Sempre idealmente, poi tutte queste storie andrebbero raccolte in una serie dal titolo E riparleremo di gentiluomini di fortuna, che è il titolo, appunto, di un'avventura di Corto Maltese, ma descrive benissimo Jo.

Presto (appena finisco il racconto che sto scrivendo), riprenderò in mano il romanzo a cui sto lavorando ormai da tempo immemore. Anche qui Jo ha una piccola parte. Ha una parte ben più importante un altro personaggio che in questo racconto dice solo due battute. 


Chi bazzica il mondo della scrittura sa che ogni pubblicazione, per quanto piccola, è un miracolo. Questo è un miracolo particolarmente miracoloso, perché il racconto è arrivato secondo a un concorso in cui la pubblicazione era garantita solo al primo. Grazie quindi in modo particolare ad Ambretta Sampietro, organizzatrice del concorso Giallo Stresa 2014, alla giuria del concorso, che ha avuto bellissime parole per questo racconto, a Franco Forte, direttore dei romanzi in edicola di Mondadori, che si è speso personalmente per pubblicare anche il secondo e il terzo classificati e alla gentilissima Lorenza Giacobbi, della segreteria di Giallo Mondadori.



16 commenti:

  1. Brava, Antonella! :)
    Quello che racconti è bello, qui e in edicola!
    Io voglio leggerlo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)
      Lunedì o martedì dovrebbe essere reperibile più o meno ovunque.

      Elimina
  2. Se me le porto da leggere in treno, secondo te vale la pena leggere anche il romanzo di Ngaio Marsh?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo voglio leggere! Sembra un giallo classico d'annata, dato che è del 1972, l'ideale per portare un po' di vacanza nella testa.

      Elimina
  3. fantastico davvero! Sandra

    RispondiElimina
  4. Che dire? Ti meriti tutto! Complimentissimi! :)

    RispondiElimina
  5. Avevo notato questo numero del GM e stavo già pensando se comprarlo o meno. Adesso lo compro di sicuro ^_^
    Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che ti piaccia sia il romanzo che il racconto!

      Elimina
  6. Ma tu pensa questa moda del finto rito matrimoniale cattolico per le coppie giapponesi più blasonate... Proprio vero che non siamo solo noi europei (o anche gli americani) ad essere stravaganti. Complimenti per la pubblicazione sul giallo Mondadori! Dirò al marito di calarsi tipo pompiere all'edicola di fiducia sottocasa... ! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe cose, per raccontarle in narrativa, bisogna quasi "normalizzarle" perché nella realtà sono così folli da risultare incredibili! In quel matrimonio ci fu un problema con il lancio di petali di rose da un aereo (giuro) che finì per bersagliare un gruppo sbagliato (spero non ci fosse nessun allergico...)

      Elimina
    2. Queste sono comunque le cose di cui uno scrittore s'impadronisce al volo... troppo succulente per lasciarsele sfuggire! (Il marito ha ordinato il Giallo Mondadori all'edicolante, e quindi presto arriverà.)

      Elimina